Il pensiero di oggi

La colonizzazione disumanizza l’uomo persino il più civilizzato; l’azione coloniale, l’impresa coloniale, la conquista coloniale, fondata sul disprezzo dell’uomo indigeno e giustificata da questo disprezzo, tende inevitabilmente a modificare colui che la intraprende; il colonizzatore che, per mettersi in pace la coscienza, si abitua a vedere nell’altro la bestia, si riduce a trattarlo come un animale, tende oggettivamente a trasformarsi lui stesso in bestia.

Aimè Cèsaire

Annunci

SALVARE LIBRI, PERCHE’: la storia di LIBRA & PAGINE VIAGGIANTI

SALVARE LIBRI, PERCHE’

Dal 2013 LIBRA, Associazione culturale no profit (nata nel 2010), con il suo progetto PAGINE VIAGGIANTI si occupa di SALVARE LIBRI ABBANDONATI, INDESIDERATI, IN ESUBERO. Dal 2013 ad oggi sono stati salvati, recuperati e rimessi in circolo circa 6000 libri, che sono andati a realizzare le seguenti BIBLIOTECHE:

  • ospedali : Roma, SAN GIOVANNI DELL’ADDOLORATA ROMA, PRONTO SOCCORSO PEDIATRICO S.ANDREA
  • scuole: Roma, Scuola Armando Diaz
  • piccoli e medi centri in altre Regioni: PESCOCANALE (320 abitanti, Abruzzo); ARQUATA DEL TRONTO (Ascoli Piceno), MONTEMONACO (Fermo), MONTEFORTINO (Ascoli Piceno), CITTADELLA DEL CAPO (1300 abitanti, Cosenza); TALAMELLO (Rimini); FELTRE (Belluno).

Solo nell’ultima settimana LIBRA ha salvato 50 colli della Effepi edizioni di Monteporzio Catone destinati al macero, indirizzandoli alla Biblioteca di Gavignano (Roma).

  • INTERAZIONE CON IL TERRITORIO: la raccolta dei testi è continua e in costante ricezione (ogni persona può donare un numero a piacere di libri)
  • SOSTEGNO ALLE FASCE DISAGIATE: il prelievo dei libri è libero e senza limitazione (questo aiuta persone che economicamente non possono acquistare)
  • VALORE AMBIENTALE ED ECOLOGICO: evita il macero e rimette in circolazione il testo usato

E’ importante aiutare il progetto PAGINE VIAGGIANTI

anche solo tesserandovi a LIBRA sosterrete PAGINE VIAGGIANTI

SCRIVETE a

centro.culturale.libra@gmail.com

maggi.monica@gmail.com

GRAZIE!

 

Un altro giorno verrà (Mahmoud Darwish)

Un altro giorno verrà, un giorno al femminile
di chiare metafore, un giorno completo
diamantino, solare, di festa nuziale,
affabile, d’ombra leggera. Nessuno avrà
desiderio di suicidarsi o morire.
E tutto, fuori del passato, sarà vero naturale
il seguito dei suoi attributi primi.
Come se il tempo riposasse in vacanza.

“Prolungami il tempo della tua splendida grazia.
Esponiti al sole dei tuoi seni di seta,
e attendi l’arrivo della lieta novella. Dopo,
cresceremo. Abbiamo un tempo ulteriore per crescere
dopo questo giorno.”

Un altro giorno verrà, un giorno al femminile,
di lirici segni, e frasi d’augurio
del colore dei lapislazzuli.
Tutto sarà femmineo fuori
del passato. L’acqua scorrerà dalle mammelle delle pietre.
Non vi sarà polvere, né aridità, né perdita.
La colomba al pomeriggio dormirà in un carro armato
abbandonato se non avrà trovato un piccolo nido
nel letto degli amanti.

Mahmoud Darwish

UNA BIBLIOTECA PER SALVARE UN PAESE – CITTADELLA DEL CAPO (COSENZA) CHIAMA, PAGINE VIAGGIANTI RISPONDE

UNA BIBLIOTECA PER SALVARE UN PAESE
CITTADELLA DEL CAPO (COSENZA) CHIAMA, PAGINE VIAGGIANTI RISPONDE
“Siamo smarriti, soli, e tra poco tutti i giovani se ne andranno”. Così esordisce Aniello Cretella, Presidente dell’Associazione San Francesco de Paola a CITTADELLA DEL CAPO, paese in provincia di Cosenza. “Il nostro paese ha 1320 abitanti ma sappiamo che la parte giovane se ne andrà, e vogliamo far qualcosa per rendere questo posto attraente, vivo, unito. Cosa c’è di meglio che una Biblioteca?”
Pagine Viaggianti, il Progetto dell’Associazione Libra, realizzerà questa Biblioteca. Grazie ai libri “salvati” dal 2013 ad oggi (librerie che chiudono, case editrici che inviano al macero, privati che donano) e dopo l’Ospedale San Giovanni a Roma, Arquata del Tronto (Ascoli Piceno), Talamello (Emilia Romagna)  e Pescocanale (Abruzzo), ora anche il piccolo centro calabrese avrà un “senso dello stare insieme grazie ad un libro”.
Vogliamo che i grandi leggano ai piccoli, e i piccoli possano riprodurre quello che hanno ascoltato con disegni e storie loro. Questo il desiderio di Aniello Cretella. I libri partiranno a fine giugno grazie alla donazione di un privato.
info
ASSOCIAZIONE LIBRA
Monica Maggi
366 4008466
calabria-meta-ambita-stranieri

ROMA 31 MAGGIO LA STORIA DI EMILIA: UNA DONNA COME TANTE, SPECIALE COME TUTTE – Presentazione di FIORE D’OMBRA romanzo d’esordio di Hilde Nobile

ROMA 31 MAGGIO – ROMA

LA STORIA DI EMILIA: UNA DONNA COME TANTE, SPECIALE COME TUTTE
Presentazione di FIORE D’OMBRA romanzo d’esordio di Hilde Nobile

Emilia, emerge un quadro nitido della società borghese del dopoguerra, i cui ruoli uomo-donna erano ancora predefiniti, il matrimonio l’inevitabile conclusione di un amore. Tutto questo accompagnato da una attenta analisi delle emozioni, dei sentimenti, dei contrasti che accompagnano ogni esperienza umana, nei quali il lettore è coinvolto e si immedesima.

giovedì 31 maggio ore 18.30

Sala Rotonda, piazza Euclide lato Chiesa

Roma

info 366-4008466