Annunci

GLI APPUNTAMENTI DI LIBRA 2.0

mercoledì 8 agosto alle 19
Libra 2.0 e Splash presentano

DODICI PASSI PIU’ DUE
l’amore, la passione, la follia
il romanzo

violinista: Fabio Cremonini
chitarra
voce: Antonella Carone
liriche: Maria Teresa Bidini

SARA’ PRESENTE L’AUTRICE
INGRESSO LIBERO
Splash
via Eurialo 102 -Roma

COSA E’ LIBRA 2.0

L’associazione culturale Libra nasce nel 2010 a Morlupo inizialmente come vera e propria libreria, negli ultimi mesi abbracciando la filosofia dell’itineranza.

Ideata da Monica Maggi, giornalista e scrittrice, l’associazione si muove su tutto il territorio nazionale creando eventi che abbiano come fine la fruizione della cultura in tutte le sue forme, con un sguardo più attento nei confronti della poesia.

Dalla libreria, chiusa fra quattro mura, difficilmente raggiungibile da tutti, l’Associazione ha scelto di scendere in piazza, di cercare luoghi e atmosfere sempre diverse per creare piccoli e unici capolavori effimeri che diano l’occasione ad artisti impegnati nelle diverse discipline di potersi esprimere.

Dunque non più un luogo ma tanti luoghi in cui i linguaggi artistici, nella loro bellezza, si intersecano e fondono creando eventi unici e irripetibili, evanescenti tableaux dove l’arte diviene linguaggio universale fruibile a tutti.

LIBRA 2.0 CONTRO LA CRISI

I sogni son desideri di costanza e tenacia. Questo è quello che ci insegna Monica Maggi, meglio conosciuta come “La Libraia di tutti”.

Come nelle migliori favole non è detto che il lieto fine non possa essere reale: il The end di questa storia, racconta infatti che: se “C’era una volta Libra, oggi c’è Libra 2.0.”
Ed è proprio la nascita di Libra 2.0 come associazione culturale e come “Libreria Ambulante”, attenta al come e non al dove, a segnare la rinascita di Monica, ma soprattutto la rinascita di quella che sembrava, e sembra essere, il destino della cultura italiana: una cultura appesa ad un labile filo, quello dell’indottrinamento politico e del valore della moneta.
Libra 2.0 nasce dunque come risposta alla chiusura di Libra. Una chiusura imposta dalla crisi a cui Monica Maggi risponde con una creazione innovativa ma soprattutto coraggiosa.
Un gioiellino romano che possiamo definire, come la stessa creatrice afferma:” un’arena senza vincitori o vinti”, dove l’unica bellezza è la libertà della cultura.

Le novità di Libra 2.0 sono infatti molte, a partire dai luoghi di diffusione, fino alle splendide iniziative messe in campo.
Non più un luogo, ma più luoghi: Libra 2.0 oltre ad essere presente infatti in luoghi comuni, quali la Gelateria Splash (via Eurialo 102, Roma), realizza la consegna a domicilio; basta infatti effettuare l’ordine sul sito per ricevere comodamente a casa il tuo libro, pronto per essere letto!
Ma le novità sono tante altre: Libra 2.0, divenuta associazione culturale, realizza una serie di progetti, eventi, incontri multiculturali, reading di poesie e libri.
Tra gli eventi che meritano di essere segnalati ricordiamo: “AAA..ESORDIENTI CERCASI”; una splendida iniziativa rivolta a tutti i giovani con il sogno di leggersi e di farsi leggere dal vivo, da piccole e medie case editrici. L’iniziativa dove la cultura assume il significato di passione e possibilità. Un evento importante per tutti quegli esordienti che spesso hanno trovato la porta chiusa.

Libra 2.0 è stata dunque, dal momento della sua creazione un continuo crescendo, un vulcano di idee positive, quelle idee che non potranno per la loro forza mai perdere costanza perché hanno dimostrato di saper vincere la crisi, riappropriandosi di ciò che le era stato ingiustamente sottratto. Oggi Libra 2.0 ha vinto.
Buona fortuna Libra!

Marina Donato

LA POESIA DEL SABATO DI LIBRA 2.0

Abitarsi nelle mani e addormentarsi
a poche bocche di distanza
al riparo della corteccia
della sua forma improvvisata
c’è un vento che ci ascolta
arrivare da lontano
da dove è profondo e non si tocca
da dove si resta vivi a guardare

A largo, ancora più a largo ci teniamo
la terra si fa grido fermo, e non ci vede
noi soli la sentiamo
respirare nelle sere che non riempiamo
nelle voci che non ci somigliano
nelle facce che risalgono il fondo
crespo di ogni superficie

La luce ci sorprenderà estranei
da ciò che non abbiamo scelto
nella perdita degli occhi
tutto sembrerà inseguirci
ma noi impareremo a vivere
a essere senza di noi
polmoni pieni d’aria
sotto il vetro dell’acqua

Carmen Gallo

NO, LA LIBRAIA NON E’ ARRABBIATA MA……

Ce l’ho fatta, mi sono ripresa.
Oggi voglio ringraziare tutti, lasciare un segnale di soddisfazione piena e dire che siete, sono stati tutti fantastici.
Una cosa iniziata così, quasi per gioco, è diventata una manifestazione a tutti gli effetti.
Ha fatto storia, farà parlare, ha creato un precedente.

Per me in particolare, dopo la chiusura non desiderata ma necessaria di Libra (e non per questioni economiche, ripeto ancora una volta, ma per salvarmi da un’erosione ineluttabile di risorse ed energia) AAA…ESORDIENTI CERCASI è stata la prova del nove.

La Cultura è lavoro. Da’ lavoro, impegno, possibilità, fa impresa.
Basta con i luoghi comuni in cui la cultura non deve sporcarsi di denaro. Dipende. Se il Denaro è guadagnato onestamente, ben venga la Cultura pagata. Altrimenti, se continuiamo così, lasciamo il bene della cultura in mano a pochi che la centellinano solo per avere potere.
La cultura è di tutti, fatta dovunque, che sia il viale alberato di un vivaio sulla Flaminia (tra camion, bus e furgoni dell’Ama), sia in una piazza o una strada del Tuscolano.
Sto progettando eventi in luoghi impensabili per eventi “classici”. E vi garantisco che si faranno.

Grazie ancora, perchè lavorare nella cultura è difficilissimo, e creare eventi lo è ancora di più. Tutto può andare alla malora per un niente: un microfono che non funziona, un filo che si stacca, un buffet ottimo per 80 persone e non per 120, un freddo serale inaspettato, un ingresso a volte contestato, un tavolo che non si trova.
Però venerdì tutto è andato alla grande, perchè c’era voglia di provare.

Si rifarà, domenica sera il manipolo degli intrepidi si riunirà da me per riflettere e organizzare di nuovo.
Non perdeteci di vista, non mollate la presa

la vostra libraia 2.0

NO, LA LIBRAIA NON è ARRABBIATA MA……

AAA…ESORDIENTI CERCASI (il giorno dopo)

Ce l’ho fatta, mi sono ripresa.
Oggi voglio ringraziare tutti, lasciare un segnale di soddisfazione piena e dire che siete, sono stati tutti fantastici.
Una cosa iniziata così, quasi per gioco, è diventata una manifestazione a tutti gli effetti.
Ha fatto storia, farà parlare, ha creato un precedente.

Per me in particolare, dopo la chiusura non desiderata ma necessaria di Libra (e non per questioni economiche, ripeto ancora una volta, ma per salvarmi da un’erosione ineluttabile di risorse ed energia) AAA…ESORDIENTI CERCASI è stata la prova del nove.

La Cultura è lavoro. Da’ lavoro, impegno, possibilità, fa impresa.
Basta con i luoghi comuni in cui la cultura non deve sporcarsi di denaro. Dipende. Se il Denaro è guadagnato onestamente, ben venga la Cultura pagata. Altrimenti, se continuiamo così, lasciamo il bene della cultura in mano a pochi che la centellinano solo per avere potere.
La cultura è di tutti, fatta dovunque, che sia il viale alberato di un vivaio sulla Flaminia (tra camion, bus e furgoni dell’Ama), sia in una piazza o una strada del Tuscolano.
Sto progettando eventi in luoghi impensabili per eventi “classici”. E vi garantisco che si faranno.

Grazie ancora, perchè lavorare nella cultura è difficilissimo, e creare eventi lo è ancora di più. Tutto può andare alla malora per un niente: un microfono che non funziona, un filo che si stacca, un buffet ottimo per 80 persone e non per 120, un freddo serale inaspettato, un ingresso a volte contestato, un tavolo che non si trova.
Però venerdì tutto è andato alla grande, perchè c’era voglia di provare.

Si rifarà, domenica sera il manipolo degli intrepidi si riunirà da me per riflettere e organizzare di nuovo.
Non perdeteci di vista, non mollate la presa

la vostra libraia 2.0

IL GIRO DEL MONDO IN 90 GIORNI – CINA & FILIPPINE

giovedì 26 alle 19
terza tappa de IL GIRO DEL MONDO IN 90 GIORNI
CINA & FILIPPINE


lettura in lingua originale e italiano di
LI PO, JOSE’ RIZAL, SANTIAGO VILLAFANIA
a cura di Monica Maggi, Peng Bing Qing e Kyle Soriano

mostra fotografica LA MIA CINA di EnricoGel
esibizione del gruppo folcloristico filippino PINOY TEENS
degustazione a tema

GELATERIA SPLASH
Via Eurialo 102, Roma

ACQUISTA I TUOI LIBRI DA LIBRA
consegna a domicilio
cerca, trova, scrivi, ordina
e LIBRA TE LO PORTA
………………….

LIBRA 2.0 è diventata

Associazione Culturale Libra
eventi, multiculturalità, poesia, reading, libri

Roma Tuscolano, Roma Trastevere, Roma Parioli, Rignano Flaminio, Riano
centro.culturale.libra@gmail.com

https://libraduepuntozero.wordpress.com

Via Tiberina km. 9,200
00060 Riano
(Roma)
mob. 347 7618417