La poesia del sabato di Libra

La poesia del sabato di Libra.

Annunci

La poesia del sabato di Libra

Noi, la lunga pianura immaginaria
ci inghiotte come sacramenti della notte
Sei stato una quantità esatta
nella pioggia che afferra i visi
Ma adesso in ogni angolo della stanza
aspetteremo fuori dall’esplosione
un legno che io, qui,
ho costruito (lasciami fare)
prodigi scelti dal caso, pioppeti da percorrere!
Il tenero è nel mezzo e nell’interno
umiltà di una porta
ascoltando treni, a un passo, come
una febbre nel ricordo esattamente
Guarda il campo
è così calmo, smisurato, stamattina.
Nadia Campana
(Cesena, 11 ottobre 1954 – Milano, 6 giugno 1985)

GLI APPUNTAMENTI DEL FINE SETTIMANA

GLI APPUNTAMENTI DEL FINE SETTIMANA

GAIAFEST Italia
presenta

LE DIFETTOSE, di Eleonora Mazzoni
sabato 27 settembre ore 18.30
Teatro Studio1, via Carlo della Rocca 5 (Torpignattara)

Irriverente e drammatico, divertente e spietato, il romanzo narra le vicissitudini delle donne che si sottopongono all’inseminazione artificiale. Una via crucis non immaginabile, costellata sempre da una domanda: ma un figlio è un diritto?

………………………

BOTTEGA D’ARTE di Morlupo
presenta

LABORATORI 2014-2015
Giornalismo, scrittura narrativa, poesia e memoria delle donne
………e molto altro ancora

via Cesare Battisti 23 – Morlupo
domenica 28 settembre dalle 16

Lettera a Ignazio Marino: Roma violenta(ta)

Lettera a Ignazio Marino: Roma violenta(ta)
Ore 18.15, zona piazzale Flaminio in piena uscita da uffici.
La piazza pedonale che porta all’ingresso della Metro A e del trenino Roma Nord è affollatissima.
Ero seduta al bar quando vedo sfrecciare cinque (5) motociclisti a tutta velocità, proprio sulla piazza.
Le moto sono impallate, loro parcheggiano a mo’ di cowboy che smontano in corsa dal cavallo e cominciano a correre.
Lì per lì ho pensato “ma questi devono fare i raduni moto proprio qui?”

Poi capisco.
Sono poliziotti e stanno inseguendo qualcuno.
Quel qualcuno è un ragazzo probabilmente pakistano, piccolo, magro, con un fagottone sulle spalle con dentro (poi lo saprò) cappelli e altra merce così, da ambulante.

Il ragazzo sfreccia disperatamente tra i banchi del mercato, scivola, si riprende, inciampa di nuovo. Poi cade.
I cinque, che tra corsa a piedi e in moto non lo hanno mollato mai, gli sono addosso.
Lo buttano in terra, lo strattonano, non lo picchiano (per carità…) ma lo immobilizzano e poi lo sollevano di peso.
Poi gli sono addosso, in cinque. In cinque, grandi e grossi e molto aggressivi. Lo bloccano su una transenna, mentre uno dei cinque recupera la merce.
Poi cominciano a gridargli addosso qualcosa, gli girano un braccio dietro la schiena.

Un turista peruviano inizia a riprendere.
Uno dei poliziotti (bandana in fronte, jeans e postura da attacco) gli va incontro.
“Che cazzo riprendi! eh!!! che cazzo riprendi!!!”
Il turista peruviano risponde qualcosa.
“Non puoi, hai capito, non puoi!!!! Io sono in borghese, adesso sono cazzi tuoi. Documenti. Dai, forza, tira fuori i documenti”.
Il turista tira fuori i documenti. Il poliziotto lo trattiene per dieci minuti buoni. Con un collega controlla mentre gli altri tre bloccano (!!!) l’indianino.

Dopo un’altra decina di minuti arriva una Panda. Sempre a tutta velocità nella zona pedonale. Frena come fossero in un telefilm e scendono due persone con giubbotto giallo fosforescente. Davanti altri due persone. La scritta sul giubbotto (e sulla macchina) dice “Polizia Roma Capitale”.
Uno dei poliziotti prende l’indianino per il braccio, lo infila a forza sul sedile posteriore e dice in fretta ai due seduti davanti “Aho! questo vi ha detto che siete tre pezzi di merda!!”
E poi con una mano spinge l’indianino sulla testa per calcarlo bene nell’auto.

Fine della scena.

Ora alcune riflessioni:
1. trovo pericoloso l’inseguimento su una piazza affollata così. magari fatelo a piedi, siete anche in 5! se siete bravi,lo beccate ugualmente
2. trovo insensato l’accanimento contro il turista peruviano nel riprendere la scena.
3. ma SOPRATTUTTO trovo assurdo tanto spiegamento di forze, violenza, aggressività e pure malafede (l’insulto mai detto,ero lì e questo indianino a malapena riusciva a parlare) di cinque omoni grandi e grossi contro un ragazzo visibilmente impaurito,indifeso, disarmato.

Signor Sindaco, facciamo il calcolo del costo di 9 persone impegnate contro un “criminale” così.
Forse ci sarebbe altro dietro cui correre in moto e in quel modo.

Grazie
Monica Maggi

FASHION MARATHON: VINCI SUI TACCHI CONTRO LA VIOLENZA Torino, 20 settembre 2014 (piazza Vittorio Veneto)

FASHION MARATHON: VINCI SUI TACCHI CONTRO LA VIOLENZA
Torino, 20 settembre 2014 (piazza Vittorio Veneto)

Seconda edizione di FASHION MARATHON, la corsa sui tacchi per dire NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

Dopo l’enorme successo e la risposta massiccia alla prima edizione, FASHION MARATHON, unica competizione sportiva sui tacchi e in minibatterie, fa il bis.

Si svolgerà SABATO 20 settembre e anche stavolta in piazza Vittorio Veneto a Torino. La corsa sui tacchi (i cui proventi saranno destinati alle associazioni di sostegno alle donne vittime di violenza) è organizzata da Invidia Art Style, con media sponsor LA VOCE DI ARGO (rivista web per i diritti degli animali www.lavocediargo.it) e il sostegno dell’Associazione Culturale Libra.

Le iscrizioni saranno aperte dalle 13, mentre la partenza è prevista per le 14. L’evento si concluderà alle 19 e la partecipazione è gratuita e aperta a tutti, previa registrazione. Le atlete (ma anche atleti maschi) percorreranno 80 metri su tacchi di altezza minima di 7 cm, sfidandosi in velocità e suddivisi in minibatterie. Tre i vincitori, e tutti i partecipanti verranno premiati: sarà una giornata all’insegna della solidarietà ma anche del divertimento.

I proventi ricavati dalle sponsorizzazioni saranno devoluti ad associazioni di sostegno alle donne vittime di violenza e all’associazione FARO, che si occupa di malati di tumore in fase terminale.

Il video promo dell’evento http://vimeo.com/105117935

Per info e iscrizioni
www.fashionmarathontorino.it
fashionmarathon2014@gmail.com
3493679973 – 335 6944819 – 3457296905

Direzione, progettazione e marketing
Invidia Art Style
Marketing & comunicazione
3493679973 – 335 6944819 – 3457296905

Per sponsorizzazioni:
invidia.artstyle@gmail.it invidia.milano@gmail.com
www.fashionmarathontorino.it

Ufficio stampa
Monica Maggi
3477618417 – 3664008466
maggi.monica@gmail.com

fashion