Ad Amatrice e dintorni un mese fa a quest’ora si contavano i morti.

Oggi contiamo, per fortuna, le scatole di aiuti, gli occhiali, gli stivali, le coperte, i giocattoli, i libri e tanto ancora che stiamo portando (tutti insieme) a chi non ha più nulla se non la pelle che porta addosso.
Sono tornata con i miei “angeli” ieri pomeriggio alle cinque. Quinta volta e quinto viaggio in tre settimane verso piccoli gruppi di case che sono rimaste fuori dal circuito delle tendopoli ufficiali. Perchè? Ieri ho guardato dritta negli occhi Rita di Cesaventre. Perchè resti qui, al freddo e sotto la pioggia e senza bagno e docce e riscaldamento, invece di andare in una tendopoli e poi in albergo?
“Ho 51 anni e da 24 ho una piccola azienda agricola con cui mantengo marito e tre figli. Mio marito è libero professionista, geometra, sempre poco lavoro e oggi quasi niente. Ho vacche, pecore, galline e polli, conigli, qualche faraona. Dove posso portarli se vado via da qui? E come camperei? Grazie a quest’azienda sono riuscita a mandare i miei figli all’università. E come me anche gli altri 3 capofamiglia. Chi taglia la legna, chi coltiva qualcosa. Andare via per 600 euro al mese con cui campare un’intera famiglia?”

Le alternative che lo Stato pone a chi deve andar via o deve lasciare la casa sono queste due: albergo a San Benedetto del Tronto o 200 euro al mese a componente famigliare, per un massimo di tre persone. Oppure una terza, aggiunge Santino: tu non esisti. Non ci sei. Hai scelto di restare lì? Organizzati.
Non ho giudizio su questa situazione, non potrei. Non saprei neanche cosa fare (per fortuna non sono nella loro condizione). Come tutti noi che leggiamo questo aggiornamento, ho un tetto sulla testa, un letto caldo e asciutto, acqua corrente ed elettricità. E tra poco anche riscaldamento. Ma anche se dovessimo dissentire dalla loro scelta di restare lì, trovo che sia doveroso aiutare chi è in difficoltà.

Libra, fin dalla sua nascita come no profit a dicembre 2010, si è sempre impegnata, con me e con i suoi angeli volontari, in cause a metà tra sociale, civile e culturale: Siria, profughi e rifugiati politici, rom, Gaza, BaoBab, e anche assistenza a rifugi per animali abbandonati. Potevamo restare fermi ora? Per fortuna sulla strada di Libra è arrivata Multisolidarietà e Mam Beyond Borders, e anche i contatti indispensabili di Loco Motiva, AutArt e Coop. Velinia. Ed ecco che il cerchio si chiude ma per avviarne uno più grande: raccolta e consegna aiuti a chi sta così, come Rita a Cesaventre. Loco Motiva, AutArt e Coop. Velinia segnalano i paesi più richiedenti aiuti, Libra si organizza e Multisolidarietà e Mam Beyond Borders sostengono. Senza contare la miriade di anime belle che, privatamente, spedisce, aiuta, invia, contatta, raccoglie, cosegna, accompagna.

Ecco, questa è la storia di quanto stiamo facendo, in assoluta gratuità.
Per sostenersi Libra organizza laboratori, eventi, presentazione autori esordienti e conosciuti, rassegne letterarie e altre attività simili. Libra si finanzia nel corso dell’anno con le iscrizioni come socio, a volte vincendo qualche bando, molto più spesso lavorando e proponendo progetti (e girando come una trottola).
Sosteneteci. Non esiste modo migliore che questo, per ricostruire dopo un terremoto.

Adesso abbiamo bisogno di :
3 paia di calzettoni pesanti a numero (dal 36 al 46) per un totale di 30 paia di calzettoni
3 paia di stivali di gomma (dal 36 al 46) per un totale di 30 paia di stivali
1 generatore 8chilowatt (Santa Giusta, che offre pranzo e cena gratuitamente a decine di persone)
1 generatore 6 chilowatt (Cesaventre)
1 bagno chimico (Cesaventre: ne ha 1 ma lo usano in 24 persone tra uomini e donne)

scrivete al centro.culturale.libra@gmail.com
Grazie
img_20160923_135847

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...